Sacerdote ricattato per un video hard, scelto il successore

Don Crescenzo è stato sospeso dalla Diocesi di Aversa

Don Crescenzo Abbate, il parroco che ha denunciato i suoi estorsori

La Diocesi di Aversa sospende don Crescenzo Abbate, il sacerdote che ha denunciato una tentata estorsione da parte di due giovani coi quali avrebbe avuto rapporto sessuali, e ora a guidare la chiesa della Trasfigurazione di Succivo sarà don Teodoro De Cesare, in attesa che la Curia provveda ad inviare un sostituto. Dalla Diocesi però fanno sapere che "si attende con rispetto che le indagini facciano chiarezza".

Indagini che vedono coinvolti due ragazzi di 20 e 22 anni, Yevheniy Borysyuk e Mario Donadio, accusati di tentata estorsione visto che avrebbero chiesto soldi al parroco per non divulgare un video hard presente sul cellulare di uno dei due (il telefono è stato sequestrato) girato durante un rapporto sessuale. Anche dall'analisi della memoria del cellulare si capirà qualcosa in più, e quindi anche l'autorità giudiziaria potrà meglio studiare il 'destino' dei due giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

Torna su
CasertaNews è in caricamento