Le ruspe radono al suolo la villetta sul mare completamente abusiva | FOTO

Avviata la demolizione su ordine della Procura: "Combattiamo l'abusivismo fino in fondo"

Le ruspe in azione per demolire la villetta a Cellole

Le ruspe hanno iniziato a lavorare questa mattina a Cellole, dove è stata avviata la demolizione di un immobile abusivo dei 23 che sono stati censiti (al termine del procedimento istruttorio) in città.

Le ruspe hanno iniziato a lavorare su una villetta (utilizzata come residenza estiva) completamente rifinita in ogni sua parte, sia internamente che esternamente, costruita con pilastri in cemento armato e solaio di copertura in pannelli coibentati su di un’area di sedie di circa 360 mq.

La villetta, completamente abusiva, è ubicata  in viale degli Olmi, in località Costiera Pineta a Cellole ed è caratterizzata da un unico piano terra, costruita in zona con forte dissesto idrogeologico, coperta da diversi vincoli (paesaggistico, idrogeologico, sismico oltre ad essere area inedificabile da piano regolatore).

L’ordine di demolizione è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere guidata da Maria Antonietta Troncone e prevede l’abbattimento del manufatto, l’acquisizione dell’area di sedime sulla quale insisteva il manufatto abusivo, l’attivazione delle procedure tendenti al recupero delle spese giudiziarie nei confronti del costruttore abusivo, l’integrale applicazione della normativa in tema di sicurezza nei cantieri e recupero dei materiali residuati delle demolizioni.

“L’attività di demolizione - spiega in una nota il procuratore capo Maria Antonietta Troncone - sensibilizza le comunità ad un uso appropriato e rispettoso del territori; trasmettono il segnale inequivocabile che l’abusivismo viene combattuto fino in fondo e che, soprattutto, non è conveniente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

Torna su
CasertaNews è in caricamento