Blitz dei vigili urbani, chiusa la rimessa per navi abusiva

Il Comune ha emesso l'ordinanza nei confronti del proprietario dopo i controlli della Municipale

Aveva avviato una attività di rimessa natanti, destinata alle imbarcazioni, senza averne alcun titolo, dato che la struttura era abusiva perché priva dei requisiti di agibilità. A scoprirlo dopo un controllo sono stati gli agenti della polizia municipale di Castel Volturno, durante un ‘blitz’ nella rimessa di via Martiri di Castel Volturno.

Nei guai è finito il legale rappresentate della società, M.P., al quale il Comune ha ordinato di provvedere ‘ad horas’ alla chiusura dell’attività abusiva di rimessa natanti. Questa era stata avviata nonostante il mancato possesso degli essenziali requisiti di agibilità, come accertatio dal personale della polizia municipale che ha eseguito l’accesso il giorno successivo a quello dell’acquisizione della Scia da parte del Suap.

In caso di mancata osservanza dell’ordinanza, il proprietario verrà denunciato all’autorità giudiziaria, con l’Ente che procederà alla chiusura coatta dell’attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Fermato in un auto con un milione di euro di cocaina

Torna su
CasertaNews è in caricamento