Scioglimento, fissata l'udienza per l'ultimo ricorso dell'ex sindaco

Chiesta la sospensiva del provvedimento del presidente della Repubblica

L'ex sindaco di Aversa Enrico De Cristofaro

E’ stata fissata per il prossimo 20 marzo l’udienza al Tar Campania nel corso della quale si discuterà della nuova richiesta di sospensiva avanzata dall’ex sindaco di Aversa Enrico De Cristofaro relativamente allo scioglimento dell’amministrazione comunale in seguito alle dimissioni di 13 consiglieri comunali.

L’architetto, insieme ad altri consiglieri comunali, aveva presentato ricorso sul decreto del prefetto di Caserta successivo alle dimissioni ed ora ha impugnato anche il decreto di scioglimento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Tra una settimana, dunque, si potrà avere una idea più chiara di quello che sarà lo scenario in vista delle prossime elezioni amministrative che, se il ricorso non dovesse essere accolto, si svolgerebbero il 26 maggio prossimo.

Nel processo davanti alla Prima Sezione del Tar Campania si sono costituiti anche gli ex consiglieri comunali Alfonso Golia, Carmine Palmiero, Gianpaolo Dello Vicario, Paolo Santulli, Elena Caterino, Mario Tozzi e Nicla Virgilio rappresentati dagli avvocati Giuseppe Somma e Perla.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento