Picchia la moglie davanti alla figlia, il Riesame gli revoca i domiciliari

Per il 44enne arrestato ad agosto resta solo il divieto di avvicinamento

Revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari per O.T., 44enne di San Marcellino imputato per maltrattamenti in famiglia. L’uomo, pregiudicato per reati contro il patrimonio, nel 2016 con condotta perdurante minacciava, denigrava ed aggrediva sua moglie K.T.M., 43enne di origine polacca, in presenza della loro figlia minorenne. 

Dopo la denuncia sporta dalla donna a luglio del 2019 il Gip del Tribunale di Napoli Nord ha emesso nell'agosto scorso un provvedimento di custodia cautelare eseguito dai carabinieri di San Marcellino a carico di O.T., avverso il quale l'avvocato Francesco Caterino ha presentato ricorso presso il Tribunale del Riesame di Napoli. 

La tesi difensiva poggia sulla non contestualità dei fatti, la mancanza di referti medici prodotti dalla vittima attestanti le aggressioni fisiche subite, la condotta non violenta tenuta dall'uomo nel corso degli arresti domiciliari scontati nella stessa abitazione a San Marcellino dove risiedono i due figli della coppia. 

Il collegio ha quindi revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari per O.T. nei cui confronti permane solo quella del divieto di avvicinamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento