Escalation di furti e rapine, aumentano i controlli: nel mirino 'ladri casertani'

Tensione altissima per i colpi messi a segno dalle bande

Aumentano atti intimidatori e rapine nel beneventano e, per fronteggiare l'escalation criminale, l'Arma mette in campo anche gli uomini della Compagnia di intervento operativo (Cio), provenienti dal 10/o Reggimento carabinieri Campania di Napoli. Per circa un mese opereranno in provincia di Benevento 10 unità di rinforzo della Cio, "particolarmente adatti e preparati nelle attività di controllo straordinari del territorio, di ausilio ai reparti dell'Arma territoriale". Le nuove unità saranno impiegate in modo specifico in Valle Telesina e in Valle Caudina. A completare il dispositivo straordinario è previsto "un sistema di servizi di controlli e posti di blocco a cui concorreranno i reparti dei carabinieri della vicina provincia di Caserta, da dove spesso provengono alcune bande che effettuano i raid predatori nelle zone beneventane". I controlli saranno aumentati soprattutto tra San Felice a Cancello, Santa Maria a Vico, Arienzo e Cervino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento