Rapina e spaccio di droga: il Vampiro deve scontare 3 anni e mezzo

Il procuratore presso la Corte d'Appello fissa il cumulo di pena da espiare

Antonio Magliocca

Rapina, lesioni, spaccio di droga ed evasione dai domiciliari. Sono questi i reati per i quali è stato condannato Antonio Magliocca, 31enne di Maddaloni meglio noto come Vampiro, per i quali il sostituto procuratore Giancarlo Di Ruggiero presso la Corte d'Appello - ufficio esecuzioni penali - ha determinato il residuo di pena da espiare in 3 anni e mezzo di reclusione oltre 18200 euro di multa.

Complessivamente Magliocca, difeso dall'avvocato Nello Sgambato, è stato condannato a 7 anni e 6 mesi da cui vanno detratti 4 anni (3 anni e 10 mesi per un periodo di detenzione già patita e 2 mesi per espiazione pena in eccesso). Il magistrato ha sospeso l'esecuzione dell'ordine di carcerazione avvisando il condannato, attualmente libero, della facoltà di presentare istanza per ottenere la concessione di una misura alternativa alla carcerazione.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento