Rapina e spaccio di droga: il Vampiro deve scontare 3 anni e mezzo

Il procuratore presso la Corte d'Appello fissa il cumulo di pena da espiare

Antonio Magliocca

Rapina, lesioni, spaccio di droga ed evasione dai domiciliari. Sono questi i reati per i quali è stato condannato Antonio Magliocca, 31enne di Maddaloni meglio noto come Vampiro, per i quali il sostituto procuratore Giancarlo Di Ruggiero presso la Corte d'Appello - ufficio esecuzioni penali - ha determinato il residuo di pena da espiare in 3 anni e mezzo di reclusione oltre 18200 euro di multa.

Complessivamente Magliocca, difeso dall'avvocato Nello Sgambato, è stato condannato a 7 anni e 6 mesi da cui vanno detratti 4 anni (3 anni e 10 mesi per un periodo di detenzione già patita e 2 mesi per espiazione pena in eccesso). Il magistrato ha sospeso l'esecuzione dell'ordine di carcerazione avvisando il condannato, attualmente libero, della facoltà di presentare istanza per ottenere la concessione di una misura alternativa alla carcerazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Il vento abbatte le luminarie, alberi e pali della luce a terra | FOTO E VIDEO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Esplode bombola di gas in una palazzina | FOTO E VIDEO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

Torna su
CasertaNews è in caricamento