Svaligia la farmacia prima del processo per rapina

Il 38enne fermato dai carabinieri: incastrato dalle telecamere del negozio

Era sottoposto all'obbligo quotidiano di presentazione alla Polizia giudiziaria a Castel Volturno, ma era stato autorizzato a recarsi a Bologna, ieri mattina, per difendersi nel processo d'appello per una rapina in abitazione commessa nel febbraio dell'anno scorso a Reggio Emilia. 

Prima di andare al processo, però, ha pensato bene di rapinare una farmacia di Reggio Emilia, e alla fine non solo si e' visto confermare in appello la condanna rimediata in primo grado, ma e' anche stato fermato dai Carabinieri reggiani per il colpo in farmacia. 

Il protagonista della vicenda, come riporta l’agenzia Dire, è un 38enne tunisino, residente a Padova e domiciliato a Castel Volturno, preso all'uscita del Palazzo di Giustizia dai militari, che avevano raccolto a suo carico "concordanti e gravi indizi di colpevolezza per la rapina compiuta qualche ora prima a Reggio Emilia" e l'hanno perciò sottoposto a fermo di Polizia giudiziaria. 

I carabinieri sono risaliti a lui dopo averlo riconosciuto nelle immagini delle telecamere della farmacia, e dopo aver saputo che si trovava a Bologna sono andati a prenderlo per portarlo in carcere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento