Rapina in banca durante la 'pausa pranzo': condannati 2 operai casertani

Hanno beccato 3 anni e 4 mesi a testa per 480 euro

La rapina alla filiare dell'Unicredit di Bologna

Tre anni e quattro mesi di carcere.

E’ questa la pena emessa dai giudici del tribunale di Bologna a carico di una coppia di operai di Casal di Principe e San Cipriano d’Aversa che, nello scorso mese di gennaio, avevano messo a segno una rapina alla filiale dell’Unicredit del capoluogo dell’Emilia Romagna durante la pausa pranzo nel cantiere.

Il giudice ha condannato Michele Simonetti, 25 anni di San Cipriano d’Aversa, difeso dall’avvocato Mirella Baldascino, e Giuseppe Puocci, 29 anni di Casal di Principe, rappresentato dall’avvocato Pasquale Diana.

I due entrarono nella banca col volto coperto dal cappuccio dei giubbini e minacciarono gli impiegati della banca con un taglierino, impossessandosi di 6 blister di monete per un totale di 480 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno dei rapinatori fu arrestato subito dopo il colpo dalla polizia; il complice finì in manette il giorno dopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sequestrata azienda di giardinaggio: alberi uccisi dal punterolo rosso bruciati in un terreno | FOTO

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Il pentito: "Carmine Schiavone voleva eliminare gli ultimi rappresentanti dei Bidognetti"

  • Aumentano di nuovo i contagi da coronavirus nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento