Raid vandalico al comitato elettorale del candidato della Lega

Mastroianni e D'Angelo: "Atto da condannare ma non ci intimidiscono". Solidarietà anche da Cantalamessa e Castiello

Il raid vandalico a comitato elettorale. Sotto D'Angelo e Mastroianni

Raid vandalico ai danni di Francesco Baldi, candidato al Consiglio Comunale di Aversa con la lista "Lega Salvini Campania". Stanotte, ignoti balordi, hanno devastato l'insegna del comitato elettorale. Il candidato ha già sporto denuncia alle forze dell'ordine per l'episodio.

Sul caso sono intervenuti  Salvatore Mastroianni e Carmen D'angelo, rispettivamente coordinatore provinciale della Lega casertana e commissario della Lega per la città di Aversa che hanno sottolineato, attraverso una nota, come “l'atto vandalico perpetrato in danno del comitato elettorale di Francesco Baldi, candidato alla carica di consigliere comunale nella lista della ‘Lega Salvini Campania’ ad Aversa, rappresenta un episodio disdicevole,che condanniamo con assoluta fermezza, e per il quale l’interessato ha sporto formale denuncia/querela presso il locale commissariato PS che prontamente si è attivato rispetto al becero atto intimidatorio. Deve essere però chiaró che, se qualcuno pensava, con un gesto così vile e proditorio, di intimidirci o fermarci o anche solo condizionarci, si è sbagliato di grosso. La Lega e Francesco Baldi, a cui va tutta la nostra solidarietà, andranno avanti, più determinati che mai, in questa campagna elettorale che regalerà alla città di Aversa un’amministrazione comunale nelle cui corde ci sarà l'impegno a porre in essere ogni utile iniziativa di contrasto a qualsiasi forma di delinquenza ed illegalità”.

Sulla stessa lunghezza d'onda il coordinatore regionale Campano del partito di Salvini, il deputato Gianluca Cantalamessa, e Pina Castiello, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, i quali hanno dichiarato: “Ogni giorno si apprende che da qualche parte per l'Italia l'imbecille di turno ha consumato un’ azione di sabatoggio di qualche sede, o comitato o gazebo della Lega: quanto accaduto ad Aversa è solo l'ultimo degli episodi in ordine di tempo. Ignoriamo chi possa essere stato l'autore , ma chiunque sia, sappia che non solo non ha centrato l'obiettivo di incutere paura, ma che atti così inqualificabili, finiscono per spronarci ad andare avanti con accresciuta consapevolezza della giustezza della nostra proposta politica, rispetto alla quale, non arretreremo di un solo millimetro. A Francesco Baldi, alla Lega di Aversa e della provincia di Caserta, hanno concluso i due parlamentari, va il nostro abbraccio e la nostra più convinta solidarietà”.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

Torna su
CasertaNews è in caricamento