Raid vandalico nella villa comunale | FOTO

Ignoti hanno preso di mira l'area destinata ai cani

I danni provocati dai vandali nella villa comunale

Basteranno poche decine di euro per risolvere il problema ma a Parete vince ancora una volta quella piccola schiera di incivili che adorano rovinare la propria città. All’interno della villa comunale di Parete, che sicuramente potrebbe essere tenuta meglio ma che è anche uno dei pochi luoghi ‘vivi’ dell’estate, l’amministrazione comunale del sindaco Gino Pellegrino appena insediatasi volle uno spazio dedicato esclusivamente ai cani. Un’area all’interno del parco che venne recintata per permettere ai padroni degli amici a 4 zampe di farli scodinzolare senza problemi e senza guinzaglio. E’ chiaro che poi quell’area sarebbe dovuta essere pulita praticamente ogni giorno e questo non sempre avveniva ma quanto successo nelle ultime ore ha dell’incredibile: qualche balordo ha deciso di divertirsi con la rete di recinzione distruggendola in più parti, costringendo così numerosi cittadini di Parete e l’amministrazione ad intervenire immediatamente anche per garantire la sicurezza visto che la rete di ferro potrebbe creare anche qualche problema a chi entra nella villa comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come dicevamo un danno di poche decine di euro (come si nota dalla foto) ma che dimostra che c’è ancora una mentalità in qualche incivile che preferisce distruggere anziché costruire. Per le condizioni della villa poi ci sarebbe un capitolo a parte da aprire. La pulizia è scarsa e la sicurezza ancora meno: il sindaco pensa alle telecamere e non sarebbe affatto male che si intervenisse anche in quest’area con qualche sistema di videosorveglianza che possa essere utile a fermare, alla base, ogni tipo di delinquenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento