Apre il nuovo pronto soccorso, arriva il presidente De Luca

Il governatore farà tappa ad Aversa e Caserta

Il presidente della Regione Vincenzo De Luca sarà protagonista della mattinata di domenica in provincia di Caserta, con due appuntamenti molto attesi. L’ex sindaco “sceriffo” di Salerno inaugurerà il nuovo pronto soccorso dell’ospedale ‘Giuseppe Moscati’ di Aversa, dove è atteso alle 10:30.

Il secondo appuntamento è previsto alle 12 a Caserta, il governatore della Campania farà tappa nel capoluogo per una “missione” presso l’azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano”, l’ospedale che da anni è ormai al centro delle polemiche per le inchieste sulla camorra che hanno visto coinvolti i suoi vertici.

IL COMMENTO DI GRAZIANO – “L'inaugurazione del nuovo pronto soccorso dell'ospedale Moscati di Aversa è una tappa importante del percorso di rilancio della sanità campana avviato dal governo De Luca, la risposta ai bisogni assistenziali di un territorio complesso che copre un'ampia porzione di territorio tra le province di Caserta e Napoli". Così il presidente del Pd campano e consigliere regionale Stefano Graziano sull'inaugurazione dei locali del nosocomio normanno programmata per domenica mattina alle ore 10,30 e che vedrà proprio la partecipazione del governatore che ricopre anche l’incarico di commissario alla sanità.

“Domenica con De Luca si farà il punto sulla sanità casertana perché oltre l’inaugurazione di Aversa è prevista una visita all’ospedale di Caserta. Ringrazio il governatore per la costante attenzione che riserva alle tante problematiche del nostro territorio e il direttore Di Biasio per il lavoro che svolge ogni giorno e per aver permesso il raggiungimento di questo importante traguardo”.

"Subito dopo l'elezione in consiglio regionale - spiega-  il mio primo impegno istituzionale è stato una visita al Moscati, soffermandomi con l’allora direttore Danzi nel cantiere del pronto soccorso. Volevo toccare con mano lo stato di avanzamento dei lavori e testimoniare la mia vicinanza ai tanti operatori che per anni hanno lavorato, e lavorano tuttora, in una situazione difficile. Il pronto soccorso del Moscati, infatti, è secondo solo a quello del Cardarelli, il più grande ospedale del Mezzogiorno, in termini di accessi e i nuovi locali sono fondamentali per poter offrire un servizio sempre migliore, nell'attesa di poter rinforzare il personale e colmare un'altra carenza che spesso ha mandato in affanno la struttura dove si compie un lavoro straordinario”. “Nella riorganizzazione della rete ospedaliera che stiamo attuando il Moscati di Aversa è un presidio fondamentale”.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • Schianto in autostrada: due km di coda

  • Tragedia in spiaggia, muore annegato davanti ai turisti

  • Famiglia casertana rapinata in vacanza da due banditi con la pistola

Torna su
CasertaNews è in caricamento