Assistente volontaria di un professore arrestata per stalking

Ha perseguitato la collaboratrice che l'ha sostituita ed il docente

La gelosia all'Università

Quando il posto da assistente (volontaria) universitaria non è stato più suo ha iniziato a perseguitare la sua rivale ed il professore  che l'aveva sostituita. Per questo motivo una docente universitaria, C.C., 30 anni di Grazzanise, è stata arrestata con l'accusa di stalking.

PROFESSORE E COLLABORATRICE NEL MIRINO

Una storia di 'gelosia' che ha avuto come protagoniste un'assistente volontaria di una facoltà di Santa Maria Capua Vetere ed una ricercatrice di Pignataro Maggiore. La donna non riusciva a rassegnarsi alla decisione del professore della facoltà che l'aveva sostituita con l'altra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati i carabinieri di Capua diretti dal tenente Franco Ciardiello  ad eseguire il provvedimento restrittivo emesso dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere dopo la denuncia presentata dalle due vittime.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

Torna su
CasertaNews è in caricamento