“Aggredito in classe, ora vivo male. Così non si fa scuola”

Parla un altro professore ferito al ‘Conti’: “Includere è importante, anzi fondamentale. Ma non si possono mettere a rischio docenti e studenti”

“Ci sono passato anche io. Ed ho anche sporto denuncia”. E’ il commento del processo Giuseppe Martino, oltre 25 anni di insegnamento sulle spalle, che racconta quella che è stata la sua esperienza all’istituto Osvaldo Conti di Aversa, dopo l’aggressione a due colleghi avvenuta ad inizio settimana da parte di uno studente diversamente abile.

“Me lo ricordo ancora quel giorno, era il 6 novembre. Stavo uscendo dalla classe quando mi è arrivata una bottiglia d’acqua che mi ha colpito in testa”. Il professore racconta di aver chiesto prima “un’ambulanza, ma poi sono stato costretto a recarmi in ospedale da solo”. Ed è proprio sul “sostegno negato” ai docenti che si sofferma: “Noi tutti sappiamo bene che lo studente non ha colpe ed io sono tra i primi ad affermare che l’inclusione è importante, anzi fondamentale. Ma allo stesso tempo non si possono mettere a rischio studenti e docenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il problema, oggi, è che quanto accaduto a novembre sta avendo ancora ripercussione sul professore Martino: “Ho appena finito un nuovo periodo di malattia perché vivo ancora male quello che mi è accaduto. Si vive con la tensione e così non si fa scuola, non riesco a dare il meglio”. E dire che il professore era già stato al ‘Conti’ e, racconta, “avevo vissuto delle esperienze bellissime, riuscendo ad ottenere anche risultati importanti con gli studenti. Oggi, però, tutto è diventato più difficile, direi complicato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Camorra a Caserta, accuse via social per prendere il potere: "Infame, te la fai con le guardie"

  • Ragazza muore ad appena 26 anni: gli amici sotto choc

Torna su
CasertaNews è in caricamento