Muore folgorato a lavoro, chiesto il processo per 6 indagati

Marco Dell'Anno morì mentre lavorava su una insegna di un distributore di benzina

Marco Dell'Anno, l'operaio morto folgorato

Sei persone rischiano il processo per la morte di Marco Dell’Anno, operaio 34enne di Maddaloni scomparso tragicamente per una scossa elettrica il 30 gennaio dello scorso anno mentre a Villa Literno, in via Santa Maria a Cubito, stava effettuando dei lavori sull’insegna luminosa di un distributore di benzina.

Come riporta ‘Cronache di Caserta’, a rischiare il processo sono Mattia Santacroce, 40 anni di Maddaloni, Alessandro Del Monaco, 41 anni di Maddaloni, Mario Corsiero e Antonio Iorio 43 anni di San Nicola la Strada, Saverio Coppola, 48 anni di Castel Volturno, Vincenzo Sagliocchi, 33 anni di Villa Literno, il padre di quest’ultimo Michele Patrizio, e Abderrahim Sobti, 32 anni di Santa Maria a Vico.

Nel mirino sono finiti i datori di lavoro di Marco, due colleghi e i proprietari dell’impianto di distribuzione di carburante dove stava lavorando l’operaio, stroncato sul colpo da cavi nudi con tensione di circa 20mila volt. L’udienza preliminare si terrà a maggio al tribunale di Napoli Nord.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, record di nuovi contagi nel casertano: altri 120 casi in Campania

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio dei contagi: nuovi casi ad Aversa e Castel Volturno

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

  • Coronavirus, muore un uomo di Marcianise ricoverato in ospedale

Torna su
CasertaNews è in caricamento