Reparto chiuso per la festa del primario, il medico per anni dirigente negli ospedali casertani

Pignatelli per 17 anni ha prestato servizio nella sanità pubblica casertana

Ha ricoperto per anni ruoli di primaria importanza nei tre maggiori ospedali della provincia di Caserta Francesco Pignatelli, il primario di chirurgia vascolare dell'Ospedale del Mare di Napoli sospeso dal suo incarico per aver chiuso nella notte tra venerdì e sabato il reparto e consentire così a tutto il personale di partecipare alla festa per la sua promozione. Il caso è stato segnalato dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che ha denunciato come i pazienti del reparto fossero stati letteralmente dimessi per una notte, mentre medici e infermieri si organizzavano con ferie e malattie per non mancare alla festa di Pignatelli.

LA CARRIERA NELLA SANITA' CASERTANA

Proprio il primario sospeso ha alle spalle una lunga carriera nella sanità casertana. Dopo la laurea in medicina all’Università degli Studi di Napoli nel 1984 e la successiva specializzazione in chirurgia d’urgenza e pronto soccorso nel 1989, Pignatelli viene assunto dal 1991 al 1992 come dirigente di primo livello del reparto di chirurgia generale e pronto soccorso dell’ospedale Moscati di Aversa. L’anno successivo passa all’ospedale di Marcianise con lo stesso incarico, che manterrà fino al 1999. Terminata l’esperienza a Marcianise Pignatelli traslocherà, fino al 2008, all’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta in qualità di dirigente di primo livello presso l’unità operativa complessa di chirurgia vascolare ed endovascolare, dove è stato responsabile dal gennaio 2005  dell’unità operativa semplice  di patologia aneurismatica. Successivamente la sua carriera si è spostata negli ospedali napoletani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento