Un pool di magistrati per le “truffe dei parenti”

La Procura crea una squadra per indagare sulle centinaia di casi denunciati

Un pool di magistrati dedicati direttamente alle truffe ai danni degli anziani compiuti da “finti parenti”. E’ la decisione della Procura della Repubblica di Napoli Nord che ha deciso di dedicare una squadra di pubblici ministeri in considerazione del crescente numero di denunce per queste tipologie di reato, “per monitorare il fenomeno ed identificarne gli autori” come ha specificato il procuratore della Repubblica di Napoli Nord Francesco Greco. L’ultimo arresto è stato firmato proprio questa mattina ed ha riguardato un uomo che ha truffato decine di persone che venivano contattate spacciandosi per “parenti” che avevano bisogno di soldi liquidi per risolvere problemi immediati. Truffe che, purtroppo, stanno capitando sempre a più persone tra Aversa e l’agro aversano e che hanno spinto la Procura ad aumentare gli sforzi per risalire agli autori.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento