Pizzo alle pompe funebri, condannati il figlio e il fratello del boss

Salvatore e Benito Belforte condannati in Appello rispettivamente a 8 anni e 2 anni e 8 mesi

Salvatore Belforte

Due condanne inflitte in Appello al figlio e al fratello del boss di Marcianise Domenico Belforte. I giudici della terza sezione della Corte di Napoli hanno inflitto infatti una pena a 8 anni a Salvatore Belforte e a 2 anni e 8 mesi a Benito Belforte, rispettivamente figlio e fratello del boss, con l’accusa estorsione aggravata e associazione mafiosa (quest’ultimo reato è contestato solo a Salvatore).

Come riporta ‘Cronache di Caserta’, Domenico e Benito vennero arrestati nell’aprile 2017 in una operazione congiunta dei carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta e Squadra mobile della polizia del Capoluogo. Tra le vittime del pizzo c’era anche un’agenzia funebre, con il titolare costretto a versare mille euro ai due Belforte poco prima del Natale 2016.

Potrebbe interessarti

  • Invasioni di formiche? Ecco alcuni consigli per eliminarle

  • Clownterapia a Caserta: la missione degli 'angeli' dei bambini travestiti da clown

  • Sì alla detox, ma non d'estate. L'esperta: "Vi spiego perché"

  • Piscine interrate: tipologie e costi

I più letti della settimana

  • L'abbraccio col papà, il bacio a Carolina: Alfonso Golia si scioglie per la vittoria I FOTO

  • Sequestrati 70 chili di cozze: maxi multa per 4

  • Ufficiale il nuovo consiglio comunale: tutti gli eletti di Aversa

  • Si dà fuoco in auto, carabiniere eroe la salva tra le fiamme | LE FOTO

  • Tribunale "sgomberato" per l'arrivo del boss dei Mazzacane

  • Schiuma bianca a mare nella prima domenica di caldo

Torna su
CasertaNews è in caricamento