Pizzo alle pompe funebri, condannati il figlio e il fratello del boss

Salvatore e Benito Belforte condannati in Appello rispettivamente a 8 anni e 2 anni e 8 mesi

Salvatore Belforte

Due condanne inflitte in Appello al figlio e al fratello del boss di Marcianise Domenico Belforte. I giudici della terza sezione della Corte di Napoli hanno inflitto infatti una pena a 8 anni a Salvatore Belforte e a 2 anni e 8 mesi a Benito Belforte, rispettivamente figlio e fratello del boss, con l’accusa estorsione aggravata e associazione mafiosa (quest’ultimo reato è contestato solo a Salvatore).

Come riporta ‘Cronache di Caserta’, Domenico e Benito vennero arrestati nell’aprile 2017 in una operazione congiunta dei carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta e Squadra mobile della polizia del Capoluogo. Tra le vittime del pizzo c’era anche un’agenzia funebre, con il titolare costretto a versare mille euro ai due Belforte poco prima del Natale 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • Pistola in faccia ad imprenditore per rapina, i ladri cadono durante la fuga

Torna su
CasertaNews è in caricamento