Pizzo alle pompe funebri, condannati il figlio e il fratello del boss

Salvatore e Benito Belforte condannati in Appello rispettivamente a 8 anni e 2 anni e 8 mesi

Salvatore Belforte

Due condanne inflitte in Appello al figlio e al fratello del boss di Marcianise Domenico Belforte. I giudici della terza sezione della Corte di Napoli hanno inflitto infatti una pena a 8 anni a Salvatore Belforte e a 2 anni e 8 mesi a Benito Belforte, rispettivamente figlio e fratello del boss, con l’accusa estorsione aggravata e associazione mafiosa (quest’ultimo reato è contestato solo a Salvatore).

Come riporta ‘Cronache di Caserta’, Domenico e Benito vennero arrestati nell’aprile 2017 in una operazione congiunta dei carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta e Squadra mobile della polizia del Capoluogo. Tra le vittime del pizzo c’era anche un’agenzia funebre, con il titolare costretto a versare mille euro ai due Belforte poco prima del Natale 2016.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • Schianto in autostrada: due km di coda

  • Tragedia in spiaggia, muore annegato davanti ai turisti

Torna su
CasertaNews è in caricamento