Picchiato per la foto su Instagram, giudizio immediato per 3 fratelli

Sono accusati di rapina, lesioni e sequestro di un 31enne che avrebbe pubblicato lo scatto sul social network

Il giovane aggredito per la foto su Instagram

Giudizio immediato per i tre fratelli di San Cipriano d'Aversa arrestati lo scorso 27 novembre con le accuse di rapina, lesioni personali e sequestro di persona. Il gip, su richiesta della Procura, ha disposto l'inizio del processo per la fine di gennaio quando Ernesto, Giuseppe e Costantino C. dovranno presentarsi dinanzi alla prima sezione penale del tribunale di Napoli Nord. 

Secondo l'accusa avrebbero aggredito un 31enne di Casapesenna ritenuto responsabile della pubblicazione, su un profilo Instagram falso, di una foto che ritraeva uno di loro con una parrucca femminile. Secondo gli inquirenti i tre avrebbero legato e picchiato il 31enne, che venne condotto in un terreno di Villa Literno e lasciato vicino ad un albero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo la versione fornita dagli indagati, difesi dagli avvocati Guido Diana e Maurizio Zuccaro, nel corso dell'interrogatorio di garanzia, invece, il 31enne non sarebbe mai stato legato e l'aggressione sarebbe avvenuta da parte solo di uno dei tre che avrebbe sfogato la rabbia di mesi in cui sarebbe stato vittima di alcune condotte vessatorie attraverso i social network. Lo scorso 12 dicembre il tribunale del Riesame aveva disposto la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari nei confronti di tutti e tre gli indagati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio dei contagi: nuovi casi ad Aversa e Castel Volturno

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento