Picchiata dal compagno, la confessione in lacrime: “Era già successo in passato”

Il racconto della vittima ai carabinieri che hanno arrestato il compagno violento

Trauma cranico facciale e contusioni multiple su tutto il corpo. Questo è stato il " dono natalizio" di ieri sera per M.P., 37enne di Calvi Risorta ricevuto dal compagno A.C., anch'egli 37enne originario di Santa Maria Capua Vetere. Nella loro abitazione a Calvi Risorta, in zona Petrulo, dinanzi agli occhi terrorizzati di due bambini di 11 e 6 anni, figli della malcapitata, si consumava l’ennesimo episodio di violenza con calci, pugni, insulti e minacce.

Nell'intento di difendere la madre, nell'aggressione sono stati coinvolti anche i minori. Allertati dai vicini, sono intervenuti i carabinieri di Pignataro Maggiore e di Calvi Risorta che hanno bloccato l'uomo. Una volta tratto in arresto, è stato poi condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Per la vittima ed i bambini la prognosi dell'ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta è stata di 30 giorni per lei, e di 3 giorni per i ragazzini. Non era però un episodio isolato: la donna in lacrime ha riferito ai carabinieri che il compagno più volte aveva perpetrato violenza su di lei e sui suoi figli già in passato,ma che non aveva mai avuto il coraggio di denunciare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento