La droga della camorra, spunta un nuovo “pentito”: a rischio 41 imputati

Uno degli indagati ha iniziato a collaborare. Depositati due verbali

Primo Letizia ed Aniello Bruno

Colpo di scena nel corso dell’udienza preliminare a carico degli imputati nel processo “Unrra Casas’ che ha svelato lo spaccio di droga gestito sotto l’egida del clan tra Marcianise, Capodrise e Caserta.

Nell’udienza di questa mattina davanti al giudice per le udienze preliminari del tribunale di Napoli Anna Imparato il pm della Dda ha annunciato che uno degli indagati Giuseppe Grillo ha iniziato a collaborare con la giustizia, depositando contestualmente anche due verbali di dichiarazioni che sono stati già messi nero su bianco. Gli avvocati difensori, a questo punto, hanno chiesto i termini a difesa e l’udienza è stata rinviata a febbraio. 

Un colpo di scena importante che potrebbe cambiare anche gli scenari dei riti alternativi. Nel corso dell’ultima udienza, infatti, aveva chiesto di essere processati con l’abbreviato Salvatore Allegretta, Amedeo Belvisto, Aniello Bruno, Pasquale Buttone, Antonio Di Fuccia, Generoso Di Sivo, Filippo Lasco, Pasquale Lasco, Alessandro Mandarino, Francesco Martone, Andrea Nocera, Francesco Piccirillo, Giovanni Pontillo, Pasquale Regino, Fabio Romano, Rosario Valenti, Marco Viciglione, Nicola Viciglione, Alessandro Zampella. Avevano chiesto il patteggiamento Gennaro Barca, Francesco Stellato, Caterina e Nunzia De Matteis.

Avevano scelto il rito ordinario, invece, Andrea Bizzarro, 36 anni di Marcianise; Giulio Ciano, 43 anni di Marcianise; Simmaco Coppola, 27 anni di Marcianise; Raffaele Corvino; 39 anni di Marcianise; Enrico De Biase; 40 anni di Marcianise; Francesco De Matteis, 41 anni di Marcianise; Nicola Di Giovanni, 61 anni di Marcianise; Iniane El Kahf, 27 anni di Torino; Giglio Onelio Francini, 37 anni residente a Rivalta di Torino; Giuseppe Grillo, 36 anni di Marcianise; Maria Giuseppa Lasco, 54 anni di Marcianise; Primo Letizia, 34 anni di Marcianise; Antonio Marasco, 30 anni di Torino; Francesco Persico, 36 anni di Marcianise; Tommaso Ragazzino, 32 anni di Marcianise; Gregorio Raucci, 26 anni di Marcianise; Tommaso Smeragliuolo, 34 anni di Marcianise; Raffaele Tartaglione, 30 anni; Carmine Zarrillo, 24 anni di Marcianise.

Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Nicola Musone, Nello Sgambato, Giuseppe Foglia, Angelo Raucci, Giacomo Tartaglione, Michele Ferraro, Alessandro Baldascino, Mirella Baldascino, Federico Simoncelli, Pasquale Delisati e Mariano Omarto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento