Natale di sangue, parla il sindaco: "Preghiamo per Luigi"

La comunità sotto shock: appena 2 mesi fa un altro duplice omicidio

Il sindaco di Parete Gino Pellegrino

Una comunità sconvolta. Parete ieri è stata scossa da un’altra tragedia dopo quella del duplice omicidio di poche settimane fa. Luigi P., 14enne proprio di Parete, mentre era fuori al bar Centrale su via Vittorio Emanuele, il corso principale del paese, è stato colpito da un proiettile direttamente al volto.

Il ragazzino è stato trasportato prima all’ospedale di Aversa e poi a quello di Caserta per un intervento chirurgico che è durato oltre due ore. Il proiettile è stato estratto le condizioni del 14enne restano gravissime: “Non possiamo fare altro che stringerci alla famiglia di Luigi – afferma il sindaco Gino Pellegrino – e preghiamo per una pronta guarigione”.

Poche parole, dette da un padre di famiglia, che fanno capire il dolore presente in ogni cittadino di Parete. La comunità prega per un suo figlio, affinché la vita e la speranza presente in questi giorni di Natale possa far ritornare a sorridere il piccolo Luigi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • Pistola in faccia ad imprenditore per rapina, i ladri cadono durante la fuga

Torna su
CasertaNews è in caricamento