Pedinamenti e minacce alla ex, finisce nei guai per stalking

Il giudice ha disposto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima

La donna riceveva messaggi minatori e pedinamenti

Non si era rassegnato alla fine della loro relazione, durata fino al marzo del 2018. Ha provato la riappacificazione, a riconquistare quell'amore perduto fino a quando tutto gli è sembrato perso. Così i gesti affettuosi, le telefonate, i messaggini si sono trasformati in una sorta di ossessione furente sfociata in atteggiamenti persecutori nei confronti della ex compagna.

Condotte a cui ha provato a dare un freno il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Sergio Enea che ha disposto il divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi da lei frequentati per R.G., di Santa Maria Capua Vetere, accusato di stalking. Il provvedimento del magistrato è stato notificato dalle forze dell'ordine all'indagato ed al suo legale, l'avvocato Goffredo Grasso.

Secondo gli organi inquirenti l'uomo avrebbe inoltrato alla ex messaggi minatori ma anche avuto veri e propri comportamenti vessatori come pedinamenti alla vittima ed alla figlia minorenne di quest'ultima, con l'uomo che sarebbe stato visto seguire la ragazza nei pressi della scuola. Atteggiamenti che hanno provocato nelle vittime uno stato di angoscia fino alla denuncia ed alla decisione del giudice per le indagini preliminari che ha spiccato il provvedimento restrittivo.

Adesso l'uomo, per il quale nei prossimi giorni sarà fissato l'interrogatorio di garanzia, non potrà avvicinarsi alla casa ed al luogo di lavoro della donna nonché alla scuola frequentata dalla figlia di lei. 

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento