Parrucchiera morta, si riapre il caso: nuove indagine sul Dna trovato vicino al cadavere

Prende corpo l'ipotesi che la donna possa essere stata colpita con un bastone

Cinzia Marino fu ritrovata morta nel 2016

Un giallo irrisolto la morte di Cinzia Marino, la parrucchiera 42enne di Capua, trovata senza vita, con varie fratture alle schiena, nel gennaio del 2016, all'interno di una vasca di cemento, nell'ex canapificio in via Boascariello a Capua. Il cadavere fu ritrovato per caso da due giovani dopo sei mesi dalla scomparsa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giudice delle indagini preliminari, Alessandra Grammatica, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, dovrebbe pronunciarsi, in questi giorni, sull'opposizione alla richiesta di archiviazione del pm Marta Correggia fatta dalla difesa, Alessandro Barbieri. Come riporta l'AdnKronos, sono state chieste dalla difesa anche ulteriori delle informazioni alla Procura sul Dna ritrovato sul cadavere della 42enne che potrebbero aiutare a risolvere questo giallo. La prima ipotesi al vaglio degli inquirenti è stata sempre quella dell'omicidio, atteso che sono state rilevate all'istituto di Medicina Legale di Caserta fratture al corpo e alla testa della 42enne, ma che potrebbero scaturire anche da una caduta accidentale o voluta. Nel contempo però, gli inquirenti hanno pure seguito una seconda ipotesi, ovvero che Cinzia Marino potrebbe essere stata prima bastonata  e poi spinta, dall'ignoto assassino, da uno dei piani rialzati dell'edificio a ridosso della vasca in cui è stata poi ritrovata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento