Tre parrocchie cambiano sacerdote, ecco le nomine del Vescovo

Trasferito anche don Michele Della Ventura, nonostante le proteste dei fedeli

Il Vescovo di Caserta Giovanni D'Alise

Il Vescovo di Caserta Giovanni D’Alise ha provveduto a ufficializzare le nomine di alcuni sacerdoti, disponendo il trasferimento degli stessi tra diverse parrocchie della Diocesi. E tra le “mosse” del monsignore ve n’è una che desterà proteste: don Gennaro D’Antò, parroco della comunità di San Clemente Papa a Caserta, dopo 9 anni vien trasferito alla comunità di Santa Maria Madre della Chiesa di Maddaloni.

In quest’ultima parrocchia nei mesi scorsi era andata in scena una clamorosa protesta dei fedeli, con tanto di 800 firme raccolte, per chiedere di non allontanare il parroco, don Michele Della Ventura. Quest’ultimo, stando a quanto filtrato, sarebbe stato accusato di comportamenti inappropriati. I membri della parrocchia avevano chiesto anche l’intervento del Vescovo D’Alise, che però ha deciso per il definitivo allontanamento.

Alla parrocchia San Clemente Papa arriverà invece inviato il sacerdote don Massimo Sgritto, trasferito dalla parrocchia Maria Santissima del Carmine e San Giovanni Bosco di Falciano, a Caserta. Inoltre il Vescovo D’Alise ha nominato don Sergio Adimiari come “amministratore parrocchiale” di quest’ultima comunità della zona 167 del capoluogo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento