Parco Moselli nel degrado, Pantieri: "Il sindaco fa solo proclami"

L'associazione Agorà accusa Sarogni per i lavori fermi

Non si placano le polemiche a Casapulla per lo stato di degrado del Parco Moselli. Soltanto pochi giorni fa era arrivata l’ennesima denuncia, con dei loculi utilizzati come barriere per evitare il transito delle auto in via Baccaro. Sulle condizioni precarie in cui versa il popoloso quartiere era stata l’associazione Agorà a richiamare ai suo doveri il sindaco Michele Sarogni, ma il caso non si è spento.

“Il sindaco – afferma infatti il rappresentante di Agorà Giuseppe Pantieri - fa proclami, ma non conosce la storia di quella zona. Si faccia spiegare, anche da suo padre, le verità, e vada a rivedere tutti gli atti, comprese le ordinanze che interessano quel quartiere. Non farà nulla di straordinario se inizierà i lavori, ma ‘forse’ qualcosa che doveva fare tre anni fa. In passato mi feci promotore per far rifare tutti i sottoservizi e quindi acqua, fogne e asfalto dal costruttore del parco Mariano Moselli e il Comune, e quindi i cittadini, non sborsarono nemmeno un centesimo. Diversamente il sindaco per i lavori annunciati forse utilizza fondi comunali che potevano essere utilizzati per migliorare altre zone di Casapulla. Se non ne è a conoscenza si faccia spiegare bene da suo padre, perché oggi saranno i cittadini a pagare e il perché, nel 2007, il Comune impose e riuscì a far eseguire i lavori al costruttore, a sue spese. Infine, ricordo al sindaco che esistono precise ordinanze sindacali e un preciso e dettagliato preventivo del 2010 presso l’ufficio tecnico comunale che riporta una cifra per il ripristino di gran lunga superiore ai 380mila euro da lui previsti”.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento