Beccati a rubare nell’ex centro commerciale, in manette padre e figlio

I due fermati dai carabinieri subito dopo il colpo ai ‘Giardini del Sole’

Gli interni in rovina del centro commerciale 'Giardini del sole'

Li hanno sorpresi mentre stavano caricando sulla loro vettura alcune lastre in plexiglass appena rubate. E’ accaduto a Capodrise nella serata di ieri.

I Carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Marcianise, a seguito di una telefonata giunta al numero di emergenza 112, si sono portati nel piazzale antistante l’ex centro commerciale “I giardini del Sole” dove hanno sorpreso e bloccato un 50enne ed un 16enne, rispettivamente padre e figlio, di Marcianise, mentre stavano caricando sul tetto della loro vettura, una Fiat Punto,  alcune lastre in plexiglass originariamente poste a copertura dell’area di prelevamento dei carrelli per la spesa dell’ex centro commerciale.

Nella circostanza i militari dell’Arma hanno sequestrato tenaglie e cacciaviti utilizzati per smontare le citate coperture. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita agli aventi diritto.

Il 50enne è stato posto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo mentre il figlio 16enne è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza di Napoli Colli Aminei.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento