Ospedali, dopo la passerella torna il 'normale degrado' | LE FOTO

Muri rotti, calcinacci a terra e pavimenti allagati sono la "normalità"

Dopo la "passerella" dei politici i due ospedali sono tornati alla "normalità"

“Sembra di stare a Stoccolma”, aveva detto in conferenza stampa il governatore Vincenzo De Luca parlando del nuovo pronto soccorso dell’ospedale ‘Moscati’ di Aversa. Ecco, non sappiamo quali nosocomi abbia visitato il presidente della Regione nel paese scandinavo, ma dubitiamo che nella fredda capitale svedese un pronto soccorso venga chiuso il giorno successivo alla sua inaugurazione.

È questa invece la fredda cronaca dalla provincia di Caserta, dove la sanità resta un rebus da risolvere, al di là delle passerelle dei politici e dei selfie scattati tra i corridoi dei reparti da dirigenti sanitari interessati molto all’amicizia con la classe politica e poco all’efficienza delle strutture di loro competenza.

Così siamo costretti a ritornare sul degrado dell’ospedale di Caserta, tornato alla “normalità” dopo la visita del governatore. Nei giorni che hanno preceduto il “blitz” è andata in scena una maxi operazione di pulizia, addirittura piazzando delle piante all’ingresso per accogliere l’ex sindaco di Salerno. Oggi invece la scena è quella di sempre: muri rotti e calcinacci a terra, pavimenti allagati e corridoi in parte interdetti per evitare scivoloni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento