Vigilante ucciso durante la rapina: chieste 3 condanne

Il pg ha invocato 20 anni per il killer Ziello. Chiesta la pena anche per Diana e Pagano

L'auto crivellata di colpi

Una rapina finita nel sangue. Per questo il procuratore generale ha invocato 3 condanne, una per l'omicidio del vigilante Nicola Sammarco, di Mondragone, e due per la rapina nel corso della sua requisitoria in Corte d'Appello.

Il pg ha invocato 20 anni per il collaboratore di giustizia Gaetano Ziello, di Villa Literno, che risponde dell'omicidio della guardia giurata. Il procuratore ha chiesto, poi, 5 anni e 4 mesi per Giorgio Pagano e 3 anni e 4 mesi per Costantino Diana, entrambi di Casapesenna.

Il delitto di Sammarco avvenne nel 2005 a Casapesenna nel corso di un tentativo di rapina; la vittima, che aveva appena concluso una vigilanza, venne bloccata per strada a bordo dell’autovettura di servizio e colpita da colpi d’arma da fuoco, spirando poco dopo in ospedale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento