Emilio è malato, salta il processo dell'omicidio Tondi. La parte civile rinuncia ai testimoni

Il marito della donna è accusato del delitto. Erano presenti anche le telecamere della 'Vita in diretta' davanti al tribunale

Emilio Lavoretano

E’ saltata l’udienza in programma oggi davanti alla Corte d’Assise del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per l’omicidio di Katia Tondi, la giovane mamma ammazzata il 20 luglio 2013 in un appartamento al parco Laurus di San Tammaro.

L’udienza è stata rinviata a gennaio per l’impossibilità di Emilio Lavoretano, il marito della donna imputato per il delitto, di essere presente in aula a causa di un malanno.

L’udienza è stata aperta solo per permettere agli avvocati di parte civile di annunciare la decisione di rinunciare a buona parte dei testimoni che aveva inserito nella ‘lista testi’. Davanti al tribunale di Santa Maria Capua Vetere erano presenti anche le telecamere di 'La Vita in Diretta', il programma di Rai1, che hanno effettuato un collegamento in diretta sulla vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento