Emilio è malato, salta il processo dell'omicidio Tondi. La parte civile rinuncia ai testimoni

Il marito della donna è accusato del delitto. Erano presenti anche le telecamere della 'Vita in diretta' davanti al tribunale

Emilio Lavoretano

E’ saltata l’udienza in programma oggi davanti alla Corte d’Assise del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per l’omicidio di Katia Tondi, la giovane mamma ammazzata il 20 luglio 2013 in un appartamento al parco Laurus di San Tammaro.

L’udienza è stata rinviata a gennaio per l’impossibilità di Emilio Lavoretano, il marito della donna imputato per il delitto, di essere presente in aula a causa di un malanno.

L’udienza è stata aperta solo per permettere agli avvocati di parte civile di annunciare la decisione di rinunciare a buona parte dei testimoni che aveva inserito nella ‘lista testi’. Davanti al tribunale di Santa Maria Capua Vetere erano presenti anche le telecamere di 'La Vita in Diretta', il programma di Rai1, che hanno effettuato un collegamento in diretta sulla vicenda.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • Schianto in autostrada: due km di coda

  • Tragedia in spiaggia, muore annegato davanti ai turisti

Torna su
CasertaNews è in caricamento