Calciatore ucciso, lutto nel casertano

Il 23enne accoltellato al culmine di una lite

Nicola Della Morte, il 23enne ucciso in Sardegna

Un giovane calciatore di origine casertane ucciso a coltellate in Sardegna. È accaduto la scorsa notte a Ottava, in provincia di Sassari, dove il 23enne Nicola Della Morte è stato ucciso al termine di una lite scoppiata in un circolo gestito dal presidente della squadra locale di calcio.

Calciatori e altre persone stavano organizzando una cena di fine campionato, la formazione aveva appena disputato e perso lo spareggio retrocessione dal Codrongianos, in Prima Categoria. Nel locale, stando ad una prima ricostruzione, è entrato il 25enne Daniele Ventriglia, che avrebbe iniziato ad insultare i presenti.

Il ragazzo dopo alcuni minuti è stato convinto a lasciare il circolo, con Della Morte che lo ha scortato fuori e seguito per alcune centinaia di metri. A quel punto, come riporta ‘La Nuova Sardegna’, Ventriglia gli ha inferto la coltellata mortale. Il 25enne si è poi dato alla fuga, ma è stato catturato dopo alcune ore da una pattuglia della polizia stradale a Ottava.

Il padre di Nicola Della Morte è originario di San Felice a Cancello, la madre di Arienzo: il giovane calciatore in passato aveva trascorso diverso tempo nella zona della valle di Suessola per incontrare i suoi parenti casertani.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento