Nuova gerarchia dei Casalesi, moglie e figlia dei ras patteggiano

Il fratello di Cicciotto 'e Mezzanotte ed altri 7 chiedono l'abbreviato

Massimo Perrone

Otto richieste di abbreviato e due di patteggiamento. Sono quelle avanzate dalle 10 persone coinvolte nell'inchiesta sulla "Nuova Gerachia" del clan dei Casalesi con le estorsioni commesse con il placet del gruppo Bidognetti.  

Dopo la chiusura d'indagini dello scorso mese d'aprile si è celebrata stamattina dinanzi al gip Bardi del tribunale di Napoli l'udienza preliminare. Hanno chiesto di essere processati con abbreviato Michele Bidognetti, fratello del capoclan Cicciotto 'e Mezzanotte, Gaetano Celeste, Antimo Di Donato, Emanuele Gatto, Vittorio Giarnieri, Luigi Moschino, Angelo Perrone, Antonio Schiavone. Hanno avanzato istanza di patteggiamento a 1 anno e mezzo Alessandra Capoluongo (moglie di Michele Bidognetti) e Girolama Schiavone, figlia di Antonio Schiavone. La richiesta per le due donne, accusate di ricettazione, è stata accolta favorevolmente dal pm in attesa della decisione del giudice che ha rinviato l'udienza a fine settembre.

Secondo gli inquirenti il nuovo clan compiva i propri affari illeciti con il benestare del gruppo Bidognetti sul territorio del clan ed in quelli limitrofi arrivando a chiedere il pizzo anche ad un night club di Giugliano. Nel collegio difensivo sono impegnati - tra gli altri - gli avvocati Mirella Baldascino, Maurizio Capozzi, Michele Caiafa ed Anastasio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

Torna su
CasertaNews è in caricamento