Neonato scomparso nel nulla: il caso torna a "Chi l'ha visto"

Il piccolo "nato morto" ma la sua tomba non si trova. Esposto in Procura per l'esumazione

Chi l'ha visto arriva a Marcianise

Le telecamere di "Chi l'ha Visto" a Marcianise per far luce sul caso di Mario Savastano, un bambino nato morto nel 1989 di cui non si hanno tracce all'interno del cimitero. 

Sul caso è stato presentato anche un esposto alla Procura da parte della famiglia e della sorella gemella Rosanna Savastano, per chiedere l'esumazione della salma ed eseguire l'esame del Dna. Sì perché a risultare morta, negli elenchi cimiteriali, è la mamma di Mario, Maddalena Viggiano.

La donna ha partorito il 6 luglio 1989 due gemelli all'ospedale di Marcianise (al presidio di piazza Carità), sentì il vagito di entrambi e nessuno le mostrò il presunto bambino morto. Le stranezze continuano: nel certificato dell’ospedale è scritta la dicitura a penna “assenza di battito” e la tomba del gemello morto non si trova. Anche se fu comunicato alla madre 5 giorni prima che uno dei due gemelli era “premorto”, non fu operata immediatamente di cesareo ma si attese il parto naturale. Dopo il parto la donna, sedata, sentì che i bimbi erano usciti entrambi e ascoltò il pianto di tutti e due, ma solo la femminuccia le fu messa accanto. Chiese di vedere anche l’altro, ma il medico le consigliò di non vedere il bambino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuno dei familiari vede il corpicino, neanche nella sala mortuaria. All’anagrafe del Comune di Marcianise risulta solo il certificato di nascita del bambino e non quello di morte. Solo in un secondo momento qualcuno ha scritto a penna “nato morto”. Al cimitero non c’è nemmeno la tomba. Rosanna, la figlia gemella della signora Maddalena, sposata e di professione parrucchiera, ha cominciato ad indagare sulla presunta morte del fratello gemello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento