Nasconde la droga nelle mutandine per il compagno detenuto

La donna bloccata dalla penitenziaria con l'hashish negli slip. Il giudice la scarcera dopo 24 ore

L'arresto operato dalla polizia penitenziaria

Droga al convivente detenuto presso la casa di reclusione di Aversa. Per questo motivo è stata arrestata (e poi scarcerata) Ida S., 50enne aversana, con l'accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La donna si era recata giovedì scorso presso la struttura detentiva per far visita al compagno convivente Pasquale F.. Sono stati i cani antidroga a far cadere su di lei i sospetti. Dai controlli successivi da parte della polizia penitenziaria è emerso come la donna avesse occultato 2,9 grammi di hashish all'interno degli slip che indossava. A quel punto il tentativo disperato di "disfarsi" dello stupefacente mangiandolo, bloccato dalla penitenziaria. Durante al perquisizione, sempre nelle mutande, è stata trovata anche una limetta. 

Per questo la donna è stata arrestata. Durante l'udienza di convalida la donna ha sostenuto che la droga fosse per uso personale e che l'avesse "dimenticata" nelle mutandine. 

Circostanza che non ha convinto il gip Nicola Erminio Paone che ha convalidato l'arresto ma ha disposto, accogliendo l'istanza dell'avvocato Mirella Baldascino, la misura cautelare dell'obbligo di presentazione per tre volte a settimana presso la polizia giudiziaria. Il pm d'udienza aveva chiesto gli arresti domiciliari. La donna è così tornata libera. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento