Nasce la prima associazione di categoria delle strutture residenziali per minori

Proficuo incontro tra l' "Asr Minori" e l'amministrazione comunale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CasertaNews

La costituenda associazione di categoria "A.S.R. Minori", nata per promuovere e tutelare le attività delle strutture residenziali per minori, prevalentemente sul territorio dell'ambito C10, ha promosso un incontro con gli amministratori ed il funzionario del Comune di Mondragone per un confronto rispetto al tema delle politiche gestionali ed amministrative dei Servizi Sociali, con particolare riferimento ai collocamenti dei minori ed ai progetti educativi, alle rette praticate e/o da praticare.

Giovedì Il sindaco Virgilio Pacifico, il Consigliere Alessandro Rizzieri ed il Capo Ripartizione Eduardo Vignale, con la presenza dell'avvocato Franco Pacifico, hanno accolto il gruppo dell'associazione rappresentato dalla Presidente Irma Sperlongano coadiuvata dai legali rappresentanti e dai professionisti delle attuali comunità associate che hanno sottoscritto l'atto costitutivo (Anthea, Peter Pan, Sette Nani, Le Ali, Karma, La Maison, Araba Fenice e gli aggregati della Casa di Toni, Casa di Gigia e Miky Mouse).

L'incontro è durato due ore e sono state poste significative basi per un continuo confronto e collaborazione con l'ente Comunale per promuovere, incrementare e sostenere tutte le attività delle strutture residenziali per minori dell'ambito C10. L'obiettivo comune ed il fine ultimo emerso nel corso dell'incontro è quello di migliorare i servizi a tutela dei minori trovando nell'ente pubblico un "alleato" istituzionale, che vigili correttamente sulla gestione del privato ma che si mostra capace di definire regole chiare e trasparenti nella gestione pubblica di una parte rilevante dei servizi sociali anche dal punto di vista economico.

Torna su
CasertaNews è in caricamento