'Multe pazze': cittadini infuriati assediano il comando dei vigili

Giallo sulle firme false delle notifiche: c'è già una denuncia

Le persone al Comando della Polizia Municipale segnalata dal gruppo Ciò che vedo in città

Il comando della Polizia Municipale preso d'assedio da parte di cittadini che si sono visti notificare sanzioni del 2014, maggiorate per il mancato pagamento.

In tanti, nei giorni di apertura al pubblico del comando (martedì e giovedì), si stanno recando nelle ultime settimane negli uffici di viale Lamberti. "Si tratta di una cosa fisiologica - spiega il comandante Luigi De Simone - Molti giustamente vengono a chiederci spiegazioni per fare eventuali contestazioni delle multe. Di media stanno venendo 70-80 persone al giorno".

Multe non pagate: buco da oltre 4 milioni

Si tratta dei verbali del 2014 con il ruolo coattivo per il mancato pagamento approvato all'inizio dell'anno dal dirigente Giovanni Natale. Tra multe, maggiorazioni e spese di spedizione da recuperare l'importo complessivo ammonta a 4 milioni e 105mila euro di cui poco meno di 2 milioni e mezzo sono per le violazioni al codice della strada. Questa la cifra che Palazzo Castropignano intende recupere.

Ma c'è dell'altro. A quanto pare, infatti, tra le contestazioni mosse dai cittadini infuriati per le cartelle ci sono anche presunte firme false sugli atti di notifica. "Se pensano che siano false possono sporgere querela", conclude De Simone.

Firme false sulle notifiche: un cittadino querela Comune e Poste

E non sarebbe la prima volta. Un cittadino, infatti, ha citato in causa il Comune e Poste Italiane per un caso analogo: la firma apposta sulla cartolina di avviso di ricevimento di un verbale del 2002 è risultata essere, da una perizia grafica svolta da una consulente del Tribunale, falsa. L'uomo, Luigi P., ha pertanto sporto querela per falso. Il Comune ha dato incarico al legale Lidia Gallo per difendersi in giudizio.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Il vice premier Di Maio testimone in tribunale ad Aversa

  • Cronaca

    Il premier Conte telefona al prof aggredito a scuola

  • Attualità

    La troupe de ‘Le Iene’ negli uffici dell’Asl: arriva la polizia

  • Cronaca

    La droga della camorra. Ore cruciali per 4 indagati

I più letti della settimana

  • Ladri presi a morsi e messi in fuga dal cane da guardia

  • Padre disperato perde il lavoro e va a rubare per far mangiare i figli

  • Ucciso imprenditore casertano: il corpo trovato grazie al Gps

  • Ragazzina ripresa dalle telecamere durante il furto

  • Muore annegato in piscina a 16 anni

  • ADDIO CARLA Monito del sacerdote: "Non dobbiamo giudicare"

Torna su
CasertaNews è in caricamento