Esplosione in casa, muore in ospedale

La vittima era rimasta ustionata nella deflagrazione di un impianto a gas

Non ce l’ha fatta Marko X., il 45enne albanese rimasto gravemente ustionato nello scoppio di un impianto di riscaldamento a gas realizzato ‘in casa’, nel suo casolare di via Masseria Riccio a Polvico, frazione di San Felice a Cancello.

L’incidente era avvenuto nella notte tre il 28 febbraio e il primo marzo scorso: Marko era stato immediatamente trasportato in ospedale, al Cardarelli di Napoli, dove dopo due settimane di strenua lotta è spirato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marko e i suoi familiari, moglie e tre figli, vivevano in un vecchio casolare in pessimo stato di conservazione a Polvica. Al suo interno il 45enne aveva costruito un rudimentale impianto di riscaldamento a gas: quella notte, probabilmente per un guasto, una deflagrazione ha ustionato il padre di famiglia, morto questa mattina nel nosocomio napoletano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

  • Terrore in corso Giannone, albero della Reggia crolla in strada | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento