Strage familiare, muore anche il padre delle due sorelle uccise dal finanziere

Mario Laurenza si è spento in ospedale: è la quarta vittima della strage compiuta da Marcello De Prata

La cartoleria in cui si è consumata la tragedia

Non ce l’ha fatta Mario Laurenza, il titolare della cartoleria di Vairano Patenora dove il 15 novembre scorso il finanziere Marcello De Prata consumò la sua follia omicida sparando e uccidendo la moglie Antonella e la cognata Rosanna, rimaste vittime sul colpo del piano dell’appuntato scelto che poi rivolse la pistola contro di sé per farla finita. Mario e la moglie Assunta, genitori di Antonella e Rosanna, furono colpiti dai colpi dell'arma di De Prata perchè sorpresi a loro volta nella cartoleria di via Roma. 

LA STRAGE FAMILIARE

L’uomo è morto poco dopo le 13 in ospedale Caserta, dove era ricoverato in seguito al trasporto dal nosocomio di Piedimonte. Nell’ospedale del Capoluogo era già stato sottoposto a diverse operazioni, ma il suo cuore non ha più retto. Mario Laurenza è la quarta vittima della strage di Vairano Patenora, una vicenda che ha sconvolto la piccola comunità che nei giorni scorsi ha già dato l’ultimo saluto alle sorelle Antonella e Laurenza.

Lotta ancora per la vita Assunta, la moglie di Mario, ricoverata all’ospedale San Rocco di Sessa Aurunca in gravi condizioni. Una strage familiare nata per i contrasti sempre più forti tra il finanziere e la moglie, decisa a chiedere il divorzio, una decisione intollerabile per De Prata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Il vento abbatte le luminarie, alberi e pali della luce a terra | FOTO E VIDEO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Esplode bombola di gas in una palazzina | FOTO E VIDEO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

Torna su
CasertaNews è in caricamento