Cade nel pozzo e muore, giallo sull'incidente sul lavoro

La vittima è un 30enne di Mondragone: la tragedia in provincia di Roma

Saranno le forze dell’ordine a sciogliere i dubbi sulla tragedia che ha spezzato la vita del giovane Enrico Saulle, 30enne di Mondragone, morto nel pomeriggio di sabato a San Cesareo, in provincia di Roma, dopo essere precipitato in un pozzo artesiano profondo 5 metri.

Il ragazzo stava lavorando in un giardino quando qualcosa è andato storto, con l’incidente che ha provocato il suo decesso. Sul posto sono intervenute ambulanze e anche l’elisoccorso, ma non c’era più nulla da fare. Il 30enne lascia la compagna e due figlie piccole, oltre ai tanti amici in città.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri di Palestrina insieme ai subacquei di Roma. Il corpo stato portato all'istituto di medicina legale del polclinico Tor Vergata. Sui social tanti i commenti di cordoglio per il trentenne. La famiglia della vittima è molto nota per il ristorante a Levagnole, gestito dai nonni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento