Ubriaco aggredisce fidanzata e carabinieri, arrestato

I familiari del 33enne sono finiti in ospedale

I carabinieri del Comando Stazione di Roccamonfina hanno tratto in arresto un 33enne ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, resistenza e violenza e/o minaccia a pubblico ufficiale.

L’uomo, in stato di alterazione da assunzione di alcolici, si è reso responsabile di aggressione sia nei confronti dei familiari che della fidanzata.

All’arrivo dei militari dell’Arma, allertati dalle parti offese, il 33enne ha più volte minacciato di morte i propri congiunti nonché i carabinieri intervenuti opponendo, nei confronti di questi ultimi, una energica resistenza. Immobilizzato con non poche difficoltà è stato poi tratto in arresto. I familiari aggrediti sono dovuti ricorrere a cure mediche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’arrestato verrà giudicato con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento