Sparato sul campo da calcetto, migliorano le condizioni del ferito

Il raid per gli insulti su un gruppo WhatsApp. Pietro è uscito dalla Rianimazione

Migliorano le condizioni di salute di Pietro Della Corte, 40enne di Casal di Principe sparato all'addome da Nello Petito, pregiudicato casalese che nella notte tra mercoledì e giovedì presso un campo da calcio di San Cipriano d’Aversa lo ha centrato con un proiettile.

Pietro Della Corte era stato trasportato d'urgenza presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno in rianimazione, ora è invece trasferito nel reparto di chirurgia. A scatenare la follia di Petito una chat a sfondo calcistico dove lo stesso veniva denigrato e diffamato. 

I cellulari dove sono contenute le chat di WhatsApp sono al vaglio dei carabinieri di Casal di Principe. Petito è stato già associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere per il tentato omicidio di Della Corte. Il vero obiettivo di Petito era Martino D.P., incensurato di Santa Maria Capua Vetere e reale autore delle presunte frasi diffamatorie.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento