Sei medici indagati dopo la morte di un 33enne

Svolta nelle indagini dopo il decesso di Alessandro Petrillo

Alessandro Petrillo è morto in ospedale dopo un banale intervento

Ci sono sei medici indagati per la morte di Alessandro Petrillo, 33 anni di Succivo, morto nei giorni scorsi a Fidenza, in provincia di Parma, dopo un’odissea in ospedale, con ben cinque operazioni subite in poche settimane.

Alessandro (che ha lasciato moglie ed una bambina) si era sottoposto a settembre ad un intervento chirurgico allo stomaco per la rimozione di un’ulcera gastrica, ma qualcosa è andato storto e sono stati necessari altri 4 interventi chirurgici.

Dopo l’ultimo, però, il decesso. Ora si trovano sotto inchiesta il direttore dell'Unità operativa di Chirurgia dell'ospedale di Vaio ed i chirurghi della struttura. Nelle scorse ore è stata effettuata anche l'autopsia sul cadavere del ragazzo che potrebbe raccontare molto su quello che è accaduto.

Toccherà poi alla Procura ora capire cosa è accaduto in sala operatoria e se sia stato commesso qualche errore che abbia provocato la morte del ragazzo, molto conosciuto in tutto l'agro aversano anche per il suo passato da calciatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento