Muore a 39 anni in ospedale, indagati 5 medici

La vittima gestiva un autolavaggio

Giovedì il Pubblico Ministero del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Maria Alessandra Pinto nominera’ il collegio medico legale per l’esame autoptico che dovra’ compiere gli accertamenti sul corpo di Salvatore Consolazio, di 39 anni di Casagiove, deceduto dopo due giorni nell’Ospedale Civile di Caserta dove era giunto in seguito a giramenti di testa, a dolori all’addome ed a difficoltà respiratorie.

Martedì sono stati notificati ben cinque avvisi di garanzia ai medici che hanno tenuto in cura, durante il ricovero, il lo sfortunato Salvatore che gestiva un autolavaggio a Casagiove dove era stimato e conosciuto. I sanitari del nosocomio casertano colpiti dal provvedimento del magistrato sono la dottoressa Silvia S., Francesco P. Marco B., Angelina M. e Francesco C..

La salma di Salvatore Consolazio venne sequestrata dall’autorita’ giudiziaria dopo che i familiari depositarono al posto di polizia ospedalieri una articolata denunzia contro i medici denunziando un possibile caso di male sanita’. Secondo la famiglia - assistita dall’avv. Benito De Siero - la situazione deve essere approfondita.

I sanitari dal canto loro hanno dato incarico per assisterli ad una squadra di legali composta dagli avvocati Giuseppe Stellato, Raffaele Crisileo, Vittorio Giaquinto ed Angelo Rossi i quali stanno gia’ nominando i loro consulenti medici legali per partecipare all’esame autoptico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento