Mazzette per superare i concorsi: 8 condanne

La sentenza pronunciata dai giudici del tribunale di Napoli Nord

I soldi per i concorsi

Otto condanne. Sono quelle inflitte dal tribunale di Napoli Nord nel processo per le mazzette pagate per superare i concorsi nelle forze dell'ordine. 

Secondo quanto riferisce l'edizione odierna di Cronache di Caserta i giudici del tribunale normanno hanno condannato Antonio Cassese, 48enne di Villaricca, a 1 anno e mezzo di reclusione (con pena sospesa); Enrico Cassese, 51 anni di Giugliano, a 3 anni e mezzo; 5 anni per Carmine Imparato, 50 anni di Sessa Aurunca; 2 anni con pena sospesa per Marianna Ciccarelli, 49 anni di Giugliano; 2 anni con pena sospesa per Salvatore Pagliuca, 52 anni di Aversa; 2 anni con pena sospesa per Giuseppe Garofano, 56 anni di Aversa; un anno e mezzo con pena sospesa per Caterina Grimaldi, 56 anni di Giugliano; 8 mesi per Michele Mastrogiacomo, 58 anni di Giugliano.

Le accuse per cui erano finiti sotto processo erano di truffa e millantato credito. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento