Mazzette in caserma, Caprio torna libero dopo la condanna

L'imprenditore festeggia con uno scatto pubblicato sui social nello studio dell'avvocato Baldascino: "Ricomincio da qui"

L'imprenditore di Casal di Principe Franco Caprio nello studio Baldascino

"Ricomincio da qui". E' con un post sui social network che festeggia la ritrovata libertà l'imprenditore di Casal di Principe, trapiantato a San Nicola la Strada, Franco Caprio

Il magistrato di sorveglianza Gaetano Eboli ha accolto il ricorso dei suoi difensori, gli avvocati Mirella Baldascino e Giuseppe Stellato, e, nonostante il parere contrario del pubblico ministero, ha concesso a Caprio tutti i benefici di legge disponendo la sua immediata liberazione nonostante la fine della pena prevista per luglio 2020.

Caprio era stato condannato in via definitiva per lo scandalo delle mazzette per gli appalti nella realizzazione delle caserme. Secondo le accuse, confermate nei diversi gradi di giudizio, diverse gare d'appalto sarebbero state assegnate ad imprese riconducibili a Caprio dietro elargizione di somme di denaro ed altre utilità.

A giugno scorso, dopo una prima scarcerazione del marzo 2018, si era costituito in carcere per gli effetti della "Spazzacorrotti", con l'inasprimento delle pena per i condannati per corruzione. Nel mese di luglio era stato lo stesso giudice Eboli a concedergli gli arresti domiciliari. In serata è arrivata la notizia: l'istanza di scarcerazione anticipata è stata accolta.

Per festeggiare la ritrovata libertà Caprio ha pubblicato lo scatto sui social che lo ritrae nello studio dell'avvocato Baldascino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento