"Il direttore sapeva che alla Reggia c'era un matrimonio e non un evento di moda"

Forza Italia all'attacco: chieste le dimissioni di Maurizio Gemma

Il documento col quale si annunciava un "evento di moda" alla Reggia, ma in realtà era un matrimonio

"Il direttore della Film Commission ha dichiarato oggi di aver saputo gia' qualche giorno prima di Natale che l'evento per il quale il 28 dicembre avrebbe poi chiesto l'autorizzazione all'accesso e alla sosta nella Reggia di Caserta per 30 automobili e 30 minivan fosse in realta' un matrimonio e non una kermesse di moda. Lo ha dichiarato e messo nero su bianco". Lo ha reso noto la consigliera regionale della Campania di Forza Italia Maria Grazia Di Scala rinviando alla seduta di audizione del Direttore Generale di Film Commission Maurizio Gemma svoltasi oggi in VI Commissione Cultura e Spettacolo.

"Dunque, quanto supposto dal collega Gianpiero Zinzi in un'interrogazione rimasta inevasa, e cioe' l'ipotesi di falso in atto pubblico, resta in piedi", ha aggiunto la consigliera Di Scala per la quale "l'intera vicenda e' resa ancor piu' grave dall'aver invocato presunte ragioni di sicurezza, dettate dalla presenza all'evento di personalita' del mondo dell'imprenditoria, su di un atto peraltro indirizzato alla Polizia Municipale". "Insomma - ha concluso l'esponente di Forza Italia - gli elementi perche', come chiesto da tempo, De Luca riveda con attenzione gli assetti di vertice della Fondazione restano tutti in piedi", conclude l'esponente di Forza Italia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento