Abbandona la famiglia con la 'scusa delle sigarette': ma il marito ora è introvabile

E' finito sotto processo dopo la denuncia della moglie. Si potrebbe trovare in Germania

E' introvabile e per ora non può essere ancora processato il 53enne di Marcianise finito sotto processo per violazione degli obblighi di assistenza familiare dopo aver abbandonato moglie e figli, allontanandosi di casa con la più classica delle scuse, quella di dover andare a comprare le sigarette. Ma quando, nel 2013, uscì di casa non vi fece più ritorno. Lasciando moglie e figli senza sostegno. Da qui è nata la denuncia (le parti civili sono rappresentate dall'avvocato Nicola Musone) che ha portato al processo davanti al giudice monocratico di Santa Maria Capua Vetere Dello Stritto: il marito, però, non è stato ancora trovato, anche se pare che adesso si trovi in Germania. Per questo motivo il giudice ha dato mandato di rintracciarlo all'estero per processarlo. L'udienza è stata rinviata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Camorra a Caserta, accuse via social per prendere il potere: "Infame, te la fai con le guardie"

  • Ragazza muore ad appena 26 anni: gli amici sotto choc

Torna su
CasertaNews è in caricamento