Abbandona la famiglia con la 'scusa delle sigarette': ma il marito ora è introvabile

E' finito sotto processo dopo la denuncia della moglie. Si potrebbe trovare in Germania

E' introvabile e per ora non può essere ancora processato il 53enne di Marcianise finito sotto processo per violazione degli obblighi di assistenza familiare dopo aver abbandonato moglie e figli, allontanandosi di casa con la più classica delle scuse, quella di dover andare a comprare le sigarette. Ma quando, nel 2013, uscì di casa non vi fece più ritorno. Lasciando moglie e figli senza sostegno. Da qui è nata la denuncia (le parti civili sono rappresentate dall'avvocato Nicola Musone) che ha portato al processo davanti al giudice monocratico di Santa Maria Capua Vetere Dello Stritto: il marito, però, non è stato ancora trovato, anche se pare che adesso si trovi in Germania. Per questo motivo il giudice ha dato mandato di rintracciarlo all'estero per processarlo. L'udienza è stata rinviata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • 11 ARRESTI Spaccio di coca col 'permesso' dei Casalesi, sgominate le bande

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento