Si uccide col veleno per insetti dopo la lite col marito

La donna è spirata all'ospedale di Piedimonte Matese, indagano i carabinieri

Ha ingerito una quantità poi rivelatasi mortale di insetticida. Così è morta una donna di 44 anni, originaria della Nigeria ma ormai da 20 anni residente a Castel Volturno. Un gesto estremo che ha fatto seguito forse ad una lite col marito, commerciante e padre dei suoi quattro figli.

A chiamare aiuto è stato proprio il coniuge. La donna, che abitava al Villaggio Agricolo di Castel Volturno, è giunta in stato di coma alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno ed è stato necessario il suo trasferimento all’ospedale di Piedimonte Matese per il ricovero nel reparto di terapia intensiva. La 44enne è spirata poco dopo l’arrivo nel nosocomio.

Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Mondragone, la Procura ha disposto l’esame autoptico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento