Dieci anni di violenze sulla moglie, il marito ‘orco’ finisce in carcere

Fondamentale la denuncia della coniuge e le certificazioni mediche delle lesioni

La procura della Repubblica presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere, al termine di un'articolata attività investigativa delegata al Comando Stazione Carabinieri di Castel Volturno-Pinetamare, ha dato esecuzione all'ordinanza emessa dal gip del tribunale sammaritano applicativa della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di un indagato 46enne, residente a Castel Volturno, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate ai danni della moglie.

L'attività investigativa permetteva di accertare come l'indagato, nell'ultimo decennio (2008-2018), avesse maltrattato e malmenato la moglie sottoponendola a continue vessazioni ed angherie e facendola vivere in un clima costante di terrore e perdurante stato d'ansia per la sua incolumità.

La vittima in sede di presentazione della denuncia querela e durante le successive escussioni rendeva chiare dichiarazioni corroborate da numerose certificazioni mediche rilasciate dalla clinica Pineta Grande di Castel Volturno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Sacerdote litiga coi fedeli e abbandona la messa

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

Torna su
CasertaNews è in caricamento