Affronta la donna che "infanga" l'onore del padre morto e si ritrova a processo per minacce

L'iter giudiziario a carico della donna si è concluso con un'assoluzione

Aveva ‘avvertito’ una donna per farla smettere di raccontare fatti “ritenuti falsi” sul padre defunto. Ma quell’incontro le costò una denuncia per minacce che l’ha costretta ad affrontare un processo. Ma l’iter giudiziario a carico di una donna di Marcianise si è concluso con l’assoluzione. I fatti risalgono a qualche anno fa: D.R. voleva fermare la ‘rivale’ Z.G. che, secondo lei, stava infangando l’onore del padre defunto. Per questo motivo l’affrontò, minacciando anche una denuncia per le false accuse. Z.G., però, fa prima e presenta un esposto per minacce.Tutto sembra giocare a favore di quest’ultima che e’ difesa dall’avvocato Russo, ma D.R. riesce a ribaltare tutto anche grazie al lavoro del nuovo avvocato Nicola Musone, venendo assolta dalle accuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

Torna su
CasertaNews è in caricamento